User:  Pass:
CAF UNSIC
   Caos Isee: arriva accordo fra Caf e Inps

Nessuna sospensione per il servizio di compilazione dell’Isee, grazie all’intesa sull’accordo quadro tra Inps e Consulta nazionale dei Caf. Una firma che arriva a un soffio dall’intenzione di bloccare il servizio proprio oggi 15 maggio.

Caf in questi giorni avevano ricevuto la solidarietà dalle parti sociali, manifestata anche attraverso il #Cafday l’iniziativa promossa lo scorso 10 maggio dalla Consulta dei Caf. In particolare avevano raccolto la preoccupazione di coloro che avrebbero subito un danno economico, soprattutto le fasce più deboli.

Da questa solidarietà è arrivata la spinta a trovare soluzioni concrete, anche se con compromessi da ambo nel parti: «La disponibilità dell’Inps – si legge in una nota della Consulta –  ad aumentare di 6 milioni di euro il plafond di spesa per l’attività Isee e quella dei Caf ad accettare una tariffa comunque inferiore al costo sostenuto, proprio per la funzione sociale attribuita a questo strumento, permette di mantenere il servizio gratuito verso i richiedenti Isee. I Caf, che fino ad oggi non hanno mai sospeso il servizio, continueranno a fornirlo con la vicinanza e l’assistenza necessarie, in tutto il Paese».

Ora gli occhi sono puntati alla manovra governativa di giugno. La Consulta tiene alta l’attenzione: il rapporto con il governo, il peso delle Amministrazioni e Istituzioni Pubbliche che usufruiscono dell’Isee per garantire ai cittadini una equità economica nei servizi che offrono, verranno costantemente monitorati dai rappresentanti dei Caf per non ritrovarsi ancora in questa inopportuna situazione.

«La necessità – conclude la nota – di norme che prevedano in forma strutturale il sostegno ad un servizio indispensabile è evidente. Non si possono risolvere attraverso misure tampone. Ne con altre soluzioni che rischierebbero di vanificare gli sforzi fin qui fatti per assicurare l’esercizio di questo diritto a tutti i cittadini svolto, in qualsiasi qualsiasi angolo del nostro Paese, attraverso gli sportelli dei Caf con migliaia di figure professionali competenti ed affidabili».